Pulse X Pinterest

Pulse per Pinterest è l’evento che si è tenuto quest’estate, presso il nuovo ufficio di Pulse Advertising a Milano in via Tortona 27. Un workshop pensato per brand e influencer che vogliono imparare a ottimizzare la propria visibilità e il proprio portfolio attraverso questa piattaforma.

Ma cos’è, effettivamente, Pinterest?

Molti pensano che sia una comune piattaforme sociale, mentre si tratta di un’applicazione di scoperta visiva, una vera e propria fonte di ispirazione.

Pinterest va usata per trovare idee nuove per i progetti di tutti i giorni: una cena con amici, l’arredamento per la propria casa, una festa a tema. O semplicemente il proprio outfit quotidiano.

Le categorie sono principalmente cinque (Moda, Cibo, Bevande, Arredamento, Viaggi e Bellezza) ma ognuna di queste è il portale per un’infinità di spunti e ricerche.

Pinterest è creato per assecondare pienamente il mondo della comunicazione visiva nel quale viviamo. Asseconda la velocità alla quale siamo abituati ad andare, il nostro bisogno di vedere e scegliere a portata di click, la necessità di avere un ventaglio di opzioni davanti ai nostri occhi. Scorrendo il dito sul mouse o sul touchscreen dello smartphone veniamo letteralmente bombardati di immagini che si trasformano in spunti, desideri, bisogni.

Per questo motivo è utile ai brand e agli influencer. Pinterest raggiunge un pubblico che sta riflettendo su cose da fare, che si riconosce in quello che cerca ma che è allo stesso tempo aperto a nuove idee. Guida i suoi utenti attraverso il processo di acquisto ed è la prima piattaforma per scoprire nuovi marchi di moda.

Usare Pinterest professionalmente significa allargare il pubblico destinatario dei tuoi contenuti, creare coinvolgimento e traffico verso i propri canali, avere una base per pubblicizzare il proprio brand.

Per quanto riguarda gli influencer, durante il workshop è stato presentato come caso di studio quello di Gresy Daniilidis, famosa blogger italiana di origini greche, presente su Instagram e su Facebook, che a giugno del 2018 ha deciso di “lanciarsi” pure nel mondo di Pinterest. Nel giro di pochissimi mesi ha ottimizzato ogni suo profilo social, ha riscontrato un aumento di traffico e “discoverability”, ha intrapreso collaborazioni con nuovi marchi e ha implementato tutte le Best Practises. Dal 12 giugno, giorno in cui ha aperto il profilo su Pinterest, ha riscontrato un aumento del 566,38% in visualizzazioni mensili e ha avuto un aumento del 200% in impressioni giornaliere.

Insomma, che siate brand, influencer o dei semplici curiosi…finora come avete fatto a vivere senza?

Photo by Brooke Cagle on Unsplash