Conosciamo Lara: nostra CEO e moderna #GIRLBOSS!

È il 2014 quando Christoph Kastenholz e Lara Daniel decidono di dar vita ad un’idea innovativa che avrebbe rimodellato il mondo dell’advertising: fondare un’agenzia di influencer marketing.

Oggi, Pulse Advertising & Management è diventata l’azienda leader di questo settore, gestendo un team di oltre 125 persone in 5 uffici tra Amburgo, Milano, Londra, New York e Los Angeles e diventando partner di McKinsey, Instagram, TikTok e Google.

Abbiamo chiacchierato con Lara, nominata da Forbes tra i 30under30 e moderna #girlboss, per saperne di più riguardo alle sue intuizioni sul settore e su se stessa.

Guardando indietro nel tempo, hai sempre saputo di voler diventare un’imprenditrice? Come hai trovato il coraggio e la competenza per fondare la tua azienda?

Ho sempre amato l'idea di avere la mia attività e la sfida di modellare e creare da zero un prodotto e un ambiente di lavoro per i quali dedicarmi totalmente. Dare vita a Pulse non ha richiesto molto coraggio perché avevamo ben poco da perdere. Penso che più di ogni altra cosa ci siamo divertiti a fare quello che stavamo facendo e ci è piaciuto il processo di apprendimento che avveniva un passo alla volta. Non si riesce mai a “trovare la competenza”, ma la si guadagna semplicemente facendo e provando qualcosa giorno dopo giorno. Nessuna lezione o corso scolastico ti prepara davvero alla realtà.

Perché hai deciso di concentrarti esclusivamente sull’influencer marketing?

Inizialmente avevamo fondato un brand di moda e avevamo iniziato a testare diverse forme di marketing. L'influencer marketing è stato l'unico ad aver prodotto effettivamente dei risultati di vendita, quindi per quale motivo concentrarsi sugli altri?

Quali cambiamenti prevedi che avverranno nel settore dell'influencer marketing nei prossimi 5 anni?

La tendenza che stiamo riscontrando è quella che prevede di integrare sempre di più l’influencer marketing nel marketing mix globale di qualsiasi brand (ooh, TV, radio) ecc.

Con maggiori budget, il nostro obiettivo è quello di continuare a portare all’interno del settore maggiore trasparenza e rendere questo prodotto che è già “visivamente attraente” anche numericamente comprovato. Quindi cercare un costante miglioramento riguardo al tracciamento e  alla reportistica.

Qual è la più grande sfida che devi affrontare nel tuo lavoro?

Lavoriamo a livello globale con 5 uffici sparsi in 4 Paesi del mondo e provo a visitare e supportare ogni ufficio in maniera più o meno uguale. Per coloro a cui non piace particolarmente volare è questa la vera sfida…;)

Cosa ti emoziona maggiormente in questo momento?

Vedere lo straordinario lavoro svolto dal team in tutto il mondo e il modo in cui guidano l'innovazione in tutte le diverse aree del business. È bello vedere come le persone siano veramente coinvolte e “fare propria” questa esperienza.

Che consiglio daresti alle donne che aspirano a diventare imprenditrici? Ci sono particolari vantaggi e svantaggi nell’essere una donna imprenditrice?

Quando abbiamo iniziato chiedevo a tutti gli imprenditori che incontravo quale fosse stato il loro più grande apprendimento. E l'unica cosa che ho sentito più volte e che posso veramente sostenere è che "basta iniziare" e "concentrarsi, non cercare di fare troppe cose contemporaneamente ". Essere un imprenditore e avere la propria attività può essere difficile, significa piena responsabilità e richiede tutta la tua attenzione e dedizione. Quindi, ama ciò che fai, goditi ogni momento, assumi persone che ti ispirano, circondati di persone dalle quali puoi imparare e abbracciare qualsiasi sfida perché saranno le tue maggiori opportunità di crescita. Penso che indipendentemente dall'essere un uomo o una donna, devi conoscere la tua forza e circondarti di persone i cui punti di forza siano la tua debolezza.

Una lezione di leadership che hai imparato nella tua carriera?

Ascolta le idee del tuo team, impara dalle loro competenze, celebrale quando eccellono e supportale quando le cose non vanno come previsto.

Qual è la tua routine mattutina?

Vorrei poter dire: "Yoga, the verde e meditazione", ma è piuttosto "premere snooze e poi rispondere alle e-mail a letto". In mia difesa, ho provato a bere succo di sedano ogni mattina nelle ultime due settimane ogni volta che sono a casa (grazie @MedicalMedium), ma è una vera sfida... il gusto non è proprio piacevole...

Cosa fai per rimuovere lo stress?

Trascorro del tempo con la mia famiglia e i miei amici. Ridere, godersi il momento e non angosciarsi troppo nel voler spuntare tutti i punti della To-Do-List aiuta a guadagnare energia, concentrazione e tranquillità.

Che consiglio daresti alla Lara ventenne?

Abbi fiducia in te stessa e nella tua capacità di trovare soluzioni per ogni problema.