Calcolare il successo dell’Influencer marketing

“Come faccio a sapere se la mia campagna di influencer marketing è stata profittevole?” Questa è la tipica domanda che ci viene posta da chi si affaccia per la prima volta al mondo dell’influencer marketing.

Analizzare i risultati di una campagna può essere la parte più complicata di tutto il processo. Non c’è una risposta standard per questa domanda, tutto dipende da quali sono i tuoi obiettivi e che tipo di investimento hai intenzione di fare.

Alcune metriche sono più semplici da leggere di altre: ad esempio, è facile vedere quante vendite hai fatto in un determinato periodo di tempo e puoi anche controllare il tuo account social per vedere quanti nuovi follower hai guadagnato durante la campagna. Ma quando si tratta di un photoshoot che un influencer ha fatto nel tuo nuovo ristorante? O di quell’articolo che è stato scritto sul tuo brand?

Quindi, quindi come puoi stabilire se i tuoi sforzi con gli influencer sono stati profittevoli? 

Ti aiutiamo a capire.

‘Voglio vendere di più.’

La percentuale di conversione è un semplice esempio perché ottenere quel valore economico è facile calcolando il ROI.

Poniamo che tu abbia appena lanciato un nuovo prodotto tech sul tuo e-commerce e vorresti far crescere le vendite di questo tuo ultimo lancio. Facciamo degli esempi facili con numeri tondi così da poter capire meglio: il tuo prodotto costa 200€ e paghi un influencer 2.000€ per promuoverlo sui social media. Per andare a break even, hai bisogno che l'influencer ti aiuti a vendere almeno dieci pezzi. Alla fine della campagna, scopri che ne hai venduti venticinque. Se il tuo guadagno è di 5.000€, il tuo investimento è stato di 2.000€ e l'utile netto della tua campagna è di 3.000€, puoi tranquillamente dire che la campagna è stata un successo.

Il tasso di conversione è un esempio facile con cui lavorare perché è immediato. Tuttavia, alcuni KPI’s nell'influencer marketing non sono così facilmente quantificabili. Ad esempio, quando si esegue una campagna di branding, quanto vale effettivamente una impression? 

‘Sto lavorando sulla brand awareness e voglio più impression.’

La brand awareness ha aspetti qualitativi e quantitativi. Rispetto ad un dato come quello di vendita è più particolare. Quando non puoi calcolare l’esatto valore economico, torna al tuo obiettivo iniziale. Sei riuscito a fare meglio di quanto avevi pianificato? 

Pensiamo alle impression: supponiamo che tu possieda una nuova attività di biscotti emergente e il tuo obiettivo sia farti conoscere. Contatti un influencer che promuova vari gusti dei tuoi biscotti su Instagram e che faccia un sondaggio sui biscotti migliori: gocce di cioccolato vs burro di arachidi. Offri un pacchetto di prodotti gratuiti del valore di 10€ e paghi una commissione di 100€ in cambio di tre storie sul tuo marchio.

Sulla base dei 50.000 follower dell'influencer e dei suoi insight passati, si stima che riceverai circa 15.000 impression per storia. Quindi, il tuo impatto sarebbe stimato a 45.000 impression (15.000 x tre storie) e il tuo investimento sarebbe di 100€. Il costo per mille (CPM) è una formula per calcolare il costo per mille impression. Utilizzando le cifre che abbiamo indicato prima, il CPM stimato per questa campagna sarebbe 2,22€. Quindi, per ogni 1.000 impression, spendi 2,22€.

Ora, supponiamo che l'influencer ami così tanto i tuoi prodotti da fare cinque storie invece di tre. E quando ti invia gli insight sulle impression, vedi che il totale è in realtà 80.000 e non 75.000. Quindi, se ricalcoli il tuo CPM, scoprirai che è di 1,25€, cioè inferiore alla stima originale. Questo è un altro modo per vedere se hai avuto successo. Anche se il valore delle impression non può essere ricondotto ad una cifra esatta in euro, puoi vedere che hai superato il tuo obiettivo e hai speso meno denaro di quanto previsto.

Conclusioni

In tutte le campagne, il successo è relativo. Devi valutare tutti gli aspetti in cui la tua campagna ha avuto un impatto positivo. Alcuni di questi sono semplici metriche di marketing e le potrai individuare e comprendere subito. Altri non sono immediati ma è comunque fondamentale prenderli in considerazione. 

Metti sempre in relazione i tuoi risultati con i tuoi obiettivi e investimenti. Cerca di comprendere in quanti e quali aspetti la campagna ha apportato benefici al tuo brand. E se scopri che una campagna non ha avuto successo, non scoraggiarti. Utilizza i dati più importanti per vedere in quale fase le cose non sono andate come dovevano e valuta: la campagna ha avuto un rendimento inferiore o le metriche di successo erano troppo ottimistiche? Oppure metti tutto nelle mani di professionisti del settore e sii pronto per un successo che non avresti mai immaginato!